Vacanze a Tirolo e nella regione turistica di Merano

Always take the scenic route …

… oppure, detto con altre parole: ovunque andrete durante la vostra vacanza a Tirolo e nella regione turistica di Merano, l’impressionante panorama sui monti e sulle valli vi accompagnerà sempre. Siete pronti per nuove esperienze e imprese? 
#loveforadventures

Sentiero delle rogge di Lagundo

Tour di trekking partendo dall’hotel

Solitamente non ci piace dilungarci nei nostri discorsi. Ma quando si parla della posizione del nostro hotel, non riusciamo a trattenerci... e a trasmettere tutto il nostro entusiasmo e la gioia per la posizione davvero straordinaria. Tante passeggiate fattibili in giornata, ad esempio, iniziano proprio davanti alla porta di casa!
Queste sono: il Sentiero delle rogge di Lagundo (con splendidi punti panoramici), il Sentiero delle mele (un’esperienza imperdibile durante il periodo della fioritura!), il Sentiero del vino (incluse tante informazioni utili), il Tour del Castello di Tirolo e il Tour panoramico di Merano, rinomata città di cura.  

Escursioni in malga

Escursioni in malga

Siete in cerca della bella vista - in montagna, nella valle e anche nei piatti? Niente di più facile!
La frizzante aria alpina, i variopinti prati di fiori ed erbe e un ambiente idilliaco sono gli ingredienti di ogni escursione alle malghe dei dintorni. I nostri consigli da insider: la Malga Zirmtal in Valle Venosta (con un piccolo lago e il profumo del pino cembro), la casetta Schusterhüttl in Val d’Ultimo (un originale gioiello lontano dalle mete più frequentate) e l’albergo ristorante Niederhof vicino a Tel (certo, non è esattamente una “malga”, ma in quanto a bellezza naturalistica e piaceri può sicuramente competere con molte struttur ...).

Zone escursionistiche

Zone escursionistiche

Gli amici della natura e del trekking trovano a Tirolo e nella regione turistica di Merano una ricca varietà. Ci sono ben quattro zone escursionistiche, tutte meritevoli di essere scoperte:
la zona escursionistica del Monte Hirzer (sentieri comodi, ma anche l’ascesa al Picco Ivigna), la zona escursionistica di Merano 2000 (100 chilometri di sentieri), l’Alta Muta (punto di partenza, tra l’altro, per gli incantevoli Laghi di Sopranes) e il Monte San Vigilio (paradiso naturale completamente “auto free”).

Filtra secondo i desideri:

Leitenschenke

Leitenschenke

Leitenschenke lungo il Sentiero delle rogge di Marlengo

Sonja, sorella dell’albergatrice Lisa, gestisce insieme alla sua famiglia il Leitenschenke, un ristorante panoramico con parco giochi lungo il Sentiero delle rogge di Marlengo. Partendo da Tel (all’inizio della Val Venosta), il sentiero costeggia quasi pianeggiante il canale di irrigazione attraverso un idilliaco paesaggio naturale. Fino al Leitenschenke sono circa due ore e mezza di cammino. Una volta arrivati, dovrete assolutamente portare i saluti di Lisetta. E, ovviamente, assaggiare i famosi canederli dolci alle albicocche!

Must-Do
Monte Muta

Monte Muta

La conquista del Monte Muta (2.294 m)

4,5 h | 11,2 km | 890 m di dislivello | Stazione a monte della funivia Alta Muta | media difficoltà | Sentiero n. 22 + 23

La “montagna di casa” di Merano si presenta come uno dei migliori punti panoramici. Non a caso è soprannominata la “Porta d’ingresso al Gruppo di Tessa”. Nelle giornate di sole - e ce ne sono tante in questa regione turistica - si gode di un panorama mozzafiato, dall’Ortles fino alle Dolomiti. Tuttavia, la salita non è proprio una passeggiata - il sentiero ben manutenuto, ma a volte anche piuttosto ripido, sale in serpentine fino alla vetta.
La fatica sarà ricompensata - garantito!

Picco Ivigna

Picco Ivigna

Arrampicata sul Picco Ivigna

3,5 h | 6 km | 630 m di dislivello | Stazione a monte di Merano 2000 | B/C

I nomi sono tutto un programma: Geistergrat, Waldele, Engelskante – gli artisti della roccia, e coloro che aspirano a diventarlo, si sentiranno perfettamente a loro agio sulla ferrata Heini Holzer, che porta in cima al Picco Ivigna. Il percorso esposto al sole è un forte punto d’attrazione per esperti e meno esperti, comprese le famiglie appassionate di roccia. Non ci sono passaggi eccessivamente difficili, ma a causa della sua lunghezza la ferrata è comunque classificata come “impegnativa”. 

Hoachwool

Hoachwool

Ferrata “Hoachwool” a Naturno

4 h | 3,3 km | 760 m di dislivello | Castello Juval, Naturno | C/D

Particolare e unica nel suo genere è la nuova ferrata “Hoachwool” a Naturno: ripide pareti rocciose, vecchi “bricchi”, che un tempo servivano per trasportare l’acqua, passaggi esposti e ponte tibetano sospeso fanno la gioia di tutti gli appassionati di roccia. Il primo tratto rientra nelle difficoltà alpinistiche C/D, la seconda parte è invece decisamente più impegnativa. Lunghi passaggi “D” regalano un’arrampicata emozionante e adrenalinica. Il nostro consiglio: il tour può essere completato con la visita del Messner Mountain Museum al Castello Juval. 

Cascata di Stulles

Cascata di Stulles

Arrampicata alla cascata di Stulles in Val Passiria

4,5 h | 5,7 km | 500 m di dislivello | Moso in Passiria | D/E

La scalata vicino alla cascata di Stulles in Val Passiria è impegnativa anche per gli arrampicatori più bravi. E non sono tanto le cascate d’acqua a complicare la salita, quanto le ripide pareti e i passaggi a strapiombo. La ferrata è divisa in tre parti, di cui quella di mezzo è considerata tra le più difficili. Qui si sale direttamente lungo il bordo della cascata, trovandosi più o meno sospesi nell’aria. Per avanzare, serve forza nelle braccia e la giusta tecnica dei piedi. In poche parole: eccitante, emozionante e un’autentica sfida anche per i più esperti!

I laghi di Sopranes

Sopranes

I laghi di Sopranes (2.100 – 2.500 m)

Per raggiungere la più alta e vasta zona lacustre dell’Europa ci vogliono dalle 2,5 alle 3 ore. Sopra Tirolo si trovano i dieci laghi di Sopranes inseriti in uno spettacolare contesto di specchi d’acqua, in mezzo a formazioni rocciose levigate dai ghiacciai.
Situati a diverse altitudini, i laghi regalano uno scenario paesaggistico impressionante e imperdibile. Consiglio: dalla Cima Rosa di Sopranes (2.625 m) gli alpinisti dal passo sicuro possono godere di una vista particolarmente bella sul gioiello naturale dei laghi sottostanti.

Tour in MTB

Tour in MTB

Tour in MTB partendo dall’hotel

Salire in sella, pedalare spinti dal vento, liberare la mente... una gioia per ogni appassionato di bicicletta. Ai ciclisti come ai fan della mountain bike, Tirolo e i suoi dintorni offrono numerose possibilità di avventurosi giri. Partendo direttamente dall’hotel con la vostra mtb o e-bike, basta scegliere tra tour più o meno impegnativi:
In Val Passiria fino a San Leonardo ed eventualmente avanti verso il Passo Giovo e il Passo Rombo, lungo la Val Venosta fino a Malles, un tour “cittadino” alla scoperta di Bolzano, ... oppure, per i più atletici, la salita fino ai masi della Muta. Altrettanto interessante: il tour fino alla malga Fartleisalm in Val Passiria, che sulla ciclabile dell’omonimo torrente conduce fino a San Martino.

Seggiovia panoramica di Tirolo

Seggiovia panoramica di Tirolo

Seggiovia panoramica di Tirolo

... non può assolutamente mancare! Questo impianto storico risale agli anni Quaranta dello scorso secolo ed è stato revisionato e messo a nuovo negli anni Ottanta, conservando fino ad oggi il suo fascino originale. Lenti, silenziosi e sospesi nell’aria, a 180 metri sopra i vigneti e i tetti di Merano, si giunge in città e si torna di nuovo indietro all’hotel. La seggiovia si raggiunge con una passeggiata di dieci minuti dal Lisetta.

Volo dei rapaci

Volo dei rapaci

Dimostrazioni di volo dei rapaci a Castel Tirolo

Avete mai potuto ammirare un’aquila, avvoltoio, falco, gufo e poiana da vicino? E quando diciamo “vicino”, intendiamo “guardandosi negli occhi”. Nel Centro Recupero Avifauna, situato sulla collina di Castel Tirolo, lo potrete fare.
Tutti i giorni (escluso lunedì), alle ore 11:15 e 15:15 potrete assistere in diretta alle dimostrazioni di volo (con prenotazione) e osservare i re e le regine dell’aria molto da vicino.

 

Non ci siamo mai rilassati tanto prima d’ora

L’hotel e tutta l’atmosfera sono unici. Torniamo sempre volentieri.
Semplicemente fantastico! Un grazie di cuore ai padroni di casa, a tutta la famiglia De Dea e alla sua strepitosa squadra, che gestiscono l’hotel con tanta gioia e passione e lo trasformano in un luogo di straordinario benessere.

Martin - HolidayCheck

Una volta Lisetta - e ci tornerai per sempre

Sopra i tetti di Merano, si vede già da lontano l’incantevole paese di Tirolo e lo splendido Hotel Lisetta. Non importa che camera o suite si scelga, visto che tutte sono dotate di balcone con una meravigliosa vista. Siamo giunti nella nostra seconda casa. Una vacanza all’Hotel Lisetta rimarrà nel cuore per sempre - garantito!

Maria - Holidaycheck