Aspettando la primavera

La magia di un nuovo inizio

Amo l’inverno.
Quando i morbidi fiocchi di neve cadono dal cielo come zucchero filato e trasformano lo scenario in un paese delle meraviglie dal bianco candido, ci sono innumerevoli possibilità di trascorrere il tempo libero: sci, ciaspolate, costruire pupazzi di neve, fare l’angelo nella neve e, naturalmente, cimentarsi in una divertente battaglia a palle di neve - per la quale io sono sempre pronta.

Ma come spesso accade, nella vita c’è un momento giusto per ogni cosa.
E ora io sarei pronta per la primavera.
😉
Sicuramente lo siete anche voi, non è così?


I miei luoghi preferiti e le mie mete escursionistiche in primavera

Presto il freddo inverno lascerà spazio ai gioiosi e brillanti colori della primavera. Il verde acceso dipingerà il paesaggio naturale, che fiorirà in tutto il suo splendore. Ho creato per voi una piccola raccolta di tutti i luoghi che dovreste assolutamente visitare, non solo ma soprattutto in primavera. Non solo i grandi classici, ma anche piccoli e raffinati suggerimenti da insider. Pssst ... non svelateli a nessuno!

La Passeggiata Tappeiner

La Passeggiata Tappeiner

… non è semplicemente uno delle attrazioni classiche, ma anche uno dei sentieri più famosi di Merano. La passeggiata, lunga 4 km, è incantevole in ogni stagione, ma durante la primavera è particolarmente suggestiva. La Passeggiata Tappeiner è ideale per passeggiare, camminare, soffermarsi, chiacchierare, sognare, annusare il profumo dei fiori e ammirare il panorama. Un piccolo paradiso per la flora, la fauna e tutti i visitatori a due zampe. 

Psssst, suggerimento segreto!
Il Valtelehof in Val Passiria

E pedalo, pedalo, pedalo: un tour in e-bike a ritmo sostenuto è un vero piacere, soprattutto in primavera. Non troppo caldo, non troppo freddo, perfetto. E una sosta al Berggasthof Valtele è d’obbligo! Partendo dal Lisetta, l’e-bike vi porta comodamente lungo il Passirio fino alla splendida Val Passiria e, salendo tra i vari tornanti, fino all’albergo a 1.200 metri. Non appena vi accomoderete sulla meravigliosa terrazza panoramica, la vista vi farà dimenticare lo fatica: non saprete se ammirare il paesaggio alpino o le tradizionali prelibatezze altoatesine che i titolari vi metteranno davanti.

Sentiero delle rogge

Il Sentiero delle rogge di Marlengo

Lo sapevate che i sentieri delle rogge in Alto Adige esistono già dal XIII secolo? Il cosiddetto “Waal” o “roggia” serve come canale di irrigazione per frutteti e prati, mentre i sentieri lungo le rogge sono perfetti per piacevoli escursioni. Con i suoi 11 km, il sentiero delle rogge di Marlengo è il più lungo del suo genere ed è una vera attrazione in primavera, quando i meli sono in fiore. A proposito, un piccolo consiglio: attraverso il sentiero si può raggiungere anche il Leitenschenke, il ristorante panoramico di mia sorella Sonja. Chissà, forse potreste incontrare anche me lì... mentre le vostre papille gustative raggiungeranno l’estasi con i deliziosi canederli alle albicocche.

Psssst, suggerimento segreto!
Valle della Primavera a Caldaro

Siamo onesti: può esistere un nome più bello per questa meta turistica? Tra il paesino di Monticolo e il Lago di Caldaro si trova la Valle della Primavera, decisamente all’altezza del suo nome. Poiché la valle è protetta da tutti i capricci meteorologici, qui la primavera ha inizio molto prima che altrove - a seconda delle temperature, già all’inizio/metà di febbraio. Uno spettacolo naturale si estende davanti ai vostri occhi: un bianco tappeto di campanellini e bucaneve cosparge il suolo.

Giardini di Trauttmansdorff

I Giardini di Trauttmansdorff

Per quanto il vostro pollice sia verde, il pollice dei sussurratori di fiori e piante dei Giardini di Trauttmansdorff è sicuramente più verde. L’ho dovuto ammettere anche io, sebbene con un po’ di invidia. Ho visitato il paradiso dei giardini molte volte e ci vengo sempre volentieri. È difficile stancarsene, con piante e fiori esotici che spuntano verso il cielo e il sole in ogni angolo.
Tulipani, narcisi, ranuncoli, papaveri, nontiscordardime e molti altri fiori prosperano su un’area di circa 12 ettari. È così che mi immagino il paradiso? Forse. Sempre che non debba occuparmi io del giardinaggio… 😉

Psssst, suggerimento segreto!
Un cambio di prospettiva a Tirolo

Conoscerete sicuramente il proverbio che dice: “Cambiare prospettiva è sempre un buon modo di rimanere se stessi”. In altre parole, a volte bisogna guardare le cose da una prospettiva diversa per capire cosa conta davvero. Non dovete cambiare radicalmente il vostro modo di essere, un semplice volo in tandem dall’Alta Muta andrà benissimo. 😉 Con i professionisti del Club di volo Tirolfly - Adlerhorst sarà un’esperienza indimenticabile. Libratevi in cielo come un uccello e ammirate il mondo dall’alto ... 

Seggiovia da Tirolo a Merano

I re e le regine dello shopping

Alcuni di voi potrebbero avere il mio stesso dilemma: quando l’inverno finisce, arriva il momento di fare il cambio armadio. Nascondiamo i maglioni caldi e gli stivali da neve e tiriamo fuori i vestiti ariosi. Ma aspettate... io non ho mai nulla da indossare! Meno male che si può prendere la seggiovia da Tirolo a Merano, dove i primi abiti estivi vi sorridono già nelle vetrine dei negozi ...

Psssst, suggerimento segreto!
La fioritura dei crochi al Giogo di Meltina

Nelle Alpi Sarentine c’è un luogo molto speciale, che si trasforma in un mare di fiori nelle ultime settimane di aprile: i prati sul Giogo di Meltina. Innumerevoli crochi e una vista mozzafiato sui giganti dolomitici si estendono davanti ai vostri occhi: non vorrete più andarvene da qui. Per arrivarci ci sono numerosi sentieri escursionistici, ad esempio il sentiero a lunga percorrenza E5 da Merano 2000 o direttamente attraverso il parcheggio Schermoos a Meltina-San Genesio. Vale assolutamente la pena fare una sosta alla malga Gschnoferstall, dove la tipica merenda altoatesina soddisferà i palati di grandi e piccini.

La primavera culturale tirolese

La primavera culturale tirolese

Nei mesi di aprile e maggio, Tirolo offrirà un po’ di musica per le vostre orecchie.
Godetevi la musica folk reinterpretata, con suoni tradizionali, groovy e stravaganti. Nei vecchi fienili, nel centro associativo o al luna park: un’esperienza musicale unica nel suo genere. 

„Anche l’inverno più rigido
ha paura della primavera.“

Proverbio finlandese

 

Noi ci torniamo sempre!

Per l’ennesima volta abbiamo trascorso una settimana della nostra vacanza annuale all’Hotel Lisetta. Questo albergo è uno dei migliori in assoluto che conosciamo. È tutto semplicemente perfetto: il personale sempre gentile, la cucina ottima, l’ambiente accogliente, le camere arredate con amore, per non parlare dei nostri host, la famiglia De Dea, sempre impeccabili. Ci torneremo con gioia, anche i prossimi anni. 

Günter - Holidaycheck

Hotel con flair famigliare

L’hotel si trova in una posizione molto bella e viene gestito da una famiglia estremamente disponibile e gentile, che ci mette una grande passione. Anche il personale è attentissimo e sempre pronto a dare una mano. Vale la pena evidenziare che molti prodotti provengono dal maso di famiglia e aggiungono un tocco particolare all’eccellente cucina.

Susanne - Holidaycheck