Escursione alla cittadina medievale di Glorenza

Piccola ma estremamente affascinante!

Qual è quella cosa dal colore bianco e rosa, che emana un profumo meraviglioso e che è il cibo preferito delle nostre api del Lisetta?
Basta pensarci un attimo per trovare la soluzione all’indovinello: il melo in fiore, naturalmente!
Ogni giorno circa 4.000 fiori vengono impollinati da ronzanti apette. No, non li abbiamo contati uno a uno, ma ogni volta che un’ape si tuffa nel dolce nettare dei fiori di melo, ci sembra di sentirla fare le fusa... ehm, ronzare. Ma torniamo all’argomento, cosa bolle oggi in pentola? Un suggerimento per un’escursione speciale con panorami in fiore.

Apfelblüte Vinschgau

Un viaggio nel tempo in Val Venosta …

e tutto senza flusso canalizzatore, macchina del tempo e Marty McFly! Come è possibile? Beh, benvenuti a Glorenza, la più piccola città dell’Alto Adige e una delle più piccole città al mondo!
Le sue dimensioni non sono l’unica peculiarità: una cinta muraria circolare completamente intatta con porte turrite circonda l’idilliaca cittadina, conferendole un fascino medievale unico.
Grazie alla sua posizione sul fiume Adige e alla via commerciale Via Claudia Augusta, già in epoca romana Glorenza era considerata un’importante stazione commerciale tra Italia e Austria. Passeggiando attraverso i vicoli tortuosi e ammirando il centro storico con i suoi portici si percepisce tutt’oggi, passo dopo passo, la sua storia movimentata.

Glurns

Attrazioni per tutti i gusti

Presso la Torre di Porta Sluderno potrete scoprire da dove il maso Polsterhof prende il suo nome, la storia del processo ai topi, qual è l’aspetto di un camminamento di ronda e molti altri aneddoti su Glorenza. Nella Torre della Chiesa, invece, gli amanti dell’arte troveranno pane per i loro denti: è infatti esposta una mostra permanente dell’artista e caricaturista di Glorenza, Paul Flora.
Altre attrazioni della città? La prima e unica distilleria di whisky in Italia, PUNI, si trova appena fuori dalle porte della città. Nel corso di una visita guidata scoprirete tante curiosità e durante la degustazione conoscerete i singoli sapori: il piacere ad alta gradazione è garantito.

„Non si è mai troppo piccoli*
per fare cose grandi.“

*Si applica non solo alle persone, ma apparentemente anche alle città. .

Con la macchina del tempo, in treno o in bicicletta?

Tutte le strade portano a Roma. Lo stesso vale per Glorenza.
La variante classica:
mentre gli altri sono ancora alla disperata ricerca di parcheggi oppure sono bloccati nel traffico, voi avete un asso nella manica: la MeranCard. Con questa tessera potete utilizzare tutti i mezzi di trasporto pubblico dell’Alto Adige gratuitamente, tutte le volte che volete. In questo modo potrete fare una gita da Merano a Glorenza e viceversa. 

MeranCard

... è valida per tutta la durata del soggiorno e dà diritto:

  • All’utilizzo di tutti i mezzi di trasporto pubblici in Alto Adige
  • A viaggiare gratuitamente sulle funivie pubbliche dell’Alto Adige (sono escluse le funivie private)
  • All’ingresso in circa 80 musei in tutto l’Alto Adige
  • Al 10% di sconto sul noleggio di biciclette presso Papin Sport e Sportservice Erwin Stricker
Merancard

La variante sportiva: preparate la vostra bicicletta e prendete il treno della Val Venosta da Merano fino al capolinea, a Malles. Da qui sfrecciate sulla pista ciclabile della Val Venosta sotto i meli in fiore fino a Glorenza. Se dopo un giro in città e un delizioso gelato siete tentati di rimettervi in sella, potete anche seguire la pista ciclabile dell’Adige fino a Merano (61 km) oppure raggiungere la stazione lungo il percorso e prendere il treno per tornare al punto di partenza. P.S.: non avete una bici con voi? Nessun problema! Alla stazione di Malles e in altre cinque stazioni tra Malles e Merano potete facilmente noleggiare la vostra bicicletta o e-bike e poi riportarla indietro.

 

Unico

Una struttura fantastica gestita con tanto amore dalla famiglia De Dea. Il cibo era super, il personale perfettamente affiatato nonché gentile e professionale. La nuova sauna panoramica al terzo piano è la ciliegina sulla torta e offre una vista fantastica.

Ingo & Heike - Holidaycheck

Straordinario

Si tratta di un bellissimo hotel a conduzione famigliare con un’atmosfera molto personale. È tutto autentico, la cordialità degli host e il personale super gentile. Ci siamo trovati veramente bene. Un caloroso grazie a Lisa e a tutta la famiglia.

Christa - Holidaycheck